Sono strutture espressamente concepite per realizzare progetti di zooantropologia didattica, equipaggiate con tutti i materiali che consentono di realizzare sia le attività che i laboratori previsti nel “metodo ZD”


Il metodo ZD applicato alle attività didattiche si basa sul “coinvolgimento motivazionale del discente” attraverso la relazione. Il principio di base del metodo ZD è l’idea che per apprendere occorre essere motivati ovvero che il discente consideri l’apprendimento “una meta che vuole raggiungere” e non per un obbligo o un baratto ma perché ambisce raggiungerla in quanto lo riguarda.
Il metodo ZD si basa sulla relazione, considerata come un luogo ove è possibile operare un “ingaggio motivazionale” ossia coinvolgere il discente su una meta che preveda un’esperienza di apprendimento. Il principio fondativo del metodo ZD è che la relazione può assumere diverse “dimensioni” e che ogni dimensione opera un ingaggio motivazionale differente, favorendo ciascuna una certa esperienza di apprendimento.
Una ludoteca zooantropologica è pensata per rendere possibili le diverse “dimensioni di relazione” e quindi di favorire quelle esperienze di apprendimento:
  • che siano più in linea con le caratteristiche del bambino;
    • che siano più coerenti rispetto agli argomenti di apprendimento che prevede;
      • che aiutino quel particolare ragazzo a superare le sue difficoltà nel processo di apprendimento;
        • che siano in grado di garantire un livello di coinvolgimento che sia adeguato rispetto alla difficoltà del compito.

        Le dimensioni di relazione sono implementate attraverso specifiche “attività di relazione” per cui abbiamo attività che lavorano sul coinvolgimento del ragazzo nella raccolta, nell’esplorazione, nella collaborazione, nella cura e via dicendo. Una ludoteca zooantropologica deve pertanto consentire la realizzazione di queste attività, fondamentali per aprire le diverse dimensioni di relazione e operare gli ingaggi opportuni.
        Una ludoteca zooantropologica deve pertanto essere fornita come base:
        • di una sala adibita alle attività manuali o prattognosiche e alle attività di esercizio psicomotorio per quanto concerne lo yoga animale e la zoomimica, nonché a tutte quelle attività ludico esperienziali che si basano sull’espressività;
          • di una sala adibita ai laboratori sensoriali, alle attività sillegiche (raccolte, collezioni) ed epimeletiche (attività di cura) e alle attività cognitive in senso lato, con supporti cartacei e visivi per accrescere le conoscenze del bambino;
            • di un piccolo giardino ove poter effettuare esperienze di relazione diretta con gli animali, sia di ordine dimostrativo-osservativo sia di ordine interattivo.

            La ludoteca zooantropologica può fungere da momento complementare all’attività didattica ordinaria come può rappresentare uno specifico approccio nei servizi offerti alla scuola d’infanzia. Realizzare una ludoteca zooantropologica significa pertanto non solo avere un luogo opportunamente pensato per mettere a punto il metodo ZD ma anche per poter dare servizi generici di didattica scolastica o ricreativa.

            Vieni a vedere quali sono i corsi in prossima partenza
            e trova quello che è più vicino alla tua residenza.


            Scopri tutti i corsi in partenza

            OPPURE CONTATTACI PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI


            +39 051 6661562 info@siua.it