I cavalli sono animali dotati di grande sensibilità e capacità relazionale, in grado di apportare un grande contributo nel settore degli Interventi Assistiti con gli Animali (IAA) ed è per questo motivo che Siua propone un percorso formativo interamente a loro dedicato



L’Italia è uno dei primi paesi in Europa ad avere delineato le Linee Guida per questo settore e per questo motivo abbiamo sviluppato un corso che permetta a tutti coloro che lo desiderino di sposare il loro interesse per il mondo equestre con l’opportunità reale di occupazione nei segmenti dell’assistenza, didattica, riabilitazione e co-terapia.

Well-being


Alcune cautele tuttavia sono d’obbligo per noi che mettiamo sempre al primo posto il rispetto dell’animale nelle pratiche che prevedono il loro coinvolgimento. Infatti la proposta di Zooantropologia Equestre diventa unica proprio perché di zooantropologia si tratta. Non a caso gli accorgimenti messi in pratica per tutelare non solo il welfare ma anche la felicità di specie (Well-Being) di questi animali sono stati al centro dello sviluppo di questa proposta formativa.
Si sente spesso affermare che i cavalli sono animali che a differenza degli umani non giudicano, non entrano in competizione e che il solo contatto con loro o la possibilità di montarli determinerebbe effetti benefici sulla persona con disabilità psichica. Tanti sono gli studi che negli anni hanno mirato a dimostrare che il movimento tridimensionale che il cavallo trasferisce quando l’utente sale in sella possa essere determinante nella riabilitazione delle persone con disabilità motoria.

Tali banalizzazioni non hanno aiutato questi animali che speso non sono più stati considerati soggetti con un qui e ora ma semplici macchine da lavoro. La nostra proposta formativa vuole superare questa visione del cavallo e mira a fare vivere al corsista un’esperienza che possa cambiare definitivamente il suo punto di vista su questo splendido compagno di viaggio.


Grande attenzione sarà data alla comprensione dei suoi bisogni specifici, delle motivazioni proprie della specie e del loro modo di comunicare, basandoci su studi etologici internazionali ed esperienze dirette sul campo.


Quali sono i compiti dell’operatore


Il corso è stato interamente adeguato alle Linee Guida Nazionali in materia di IAA e Siua come ente promotore di “Carta Modena”, il documento patrocinato dal Ministero della Salute sulla pet therapy, certifica i propri diplomati secondo il dettato di tale protocollo. Oltre alle lezioni teoriche le lezioni pratiche sono altrettanto corpose comprendendo oltre 100 ore di attività sul campo con i cavalli e i migliori docenti sia in ambito equestre che nell’ambito della preparazione alla seduta e per le simulazioni
Ogni utente per le sue peculiarità presenta bisogni differenti e specifiche aree di vulnerabilità, pertanto gli interventi assistiti dagli animali richiedono servizi specifici offerti secondo protocolli rigorosi in grado di raggiungere gli obiettivi ed evitare le problematicità.


Attività di relazione

Se è vero che il medico curante o la figura di riferimento devono indicare gli obiettivi al paziente, è altrettanto vero che compito del team di IAA è individuare quali “attività di relazione” con il cavallo favoriscano il raggiungimento di detti obiettivi. Pertanto la prescrizione si basa sulla scelta del tipo di attività da promuovere e, viceversa, da contenere. In tal senso Siua ha messo a punto “specifici protocolli prescrittivi” dedicati alle differenti tipologie di obiettivi che possono presentare i vari fruitori. L’approccio zooantropologico messo a punto da Siua si basa non sull’utilizzo dell’animale ma sul suo coinvolgimento in specifiche dimensioni di relazione, ciascuna indicata per aiutare il paziente a raggiungere certi particolari obiettivi o controindicata lì dove quell’area della relazione potesse invece risultare compromettente per la salute psico-fisica del fruitore. Inoltre durante i progetti di ZE sono previste non soltanto attività relazionali ad alto livello di interazione ma soprattutto attività referenziali e implicitative dove l’interazione con il cavallo non è sempre prevista permettendo ancora di più il rispetto dell’animale nelle sue caratteristiche specie-specifiche.


Il metodo


La formazione Siua in Operatore di Zooantropologia Equestre è l’unica in Italia che accredita all’utilizzo dei protocolli prescrittivi del canone di zooantropologia e offre un impianto teorico messo a punto dal Prof. Roberto Marchesini, etologo e fondatore della zooantropologia e un impianto pratico curato dalla Dott.ssa Odette Abramovich, istruttore di riabilitazione equestre nell’area educativa-ludico sportiva (Metodo di Riabilitazione Globale a Mezzo del Cavallo MRGC), medico veterinario che da anni svolge attività in pet therapy e all’interno di una delle associazioni di maggiore rilievo a livello nazionale nel settore delle IAA con i cavalli. Per l’impianto pratico Siua si avvale anche della collaborazione di Gianluca Civeli, operatore di ZE che da anni si occupa sia dell’educazione e della preparazione dei cavalli al mondo degli umani, sia di formazione per gli umani che vogliono comprendere meglio questi animali.


I progetti

Durante il corso approfondiremo i progetti che possono realizzarsi con persone diversamente abili sia sul piano riabilitativo che cognitivo che nell’area affettivo-relazionale, così come i percorsi di miglioramento che possono attuarsi in tutti i contesti in cui l’obiettivo sia il potenziamento della comunicazione interpersonale, della leadership e della capacità di guida individuale, così come delle dinamiche comunicativo-collaborative di specifici team di lavoro. Insegneremo le innovative tecniche di coaching con i cavalli che dimostrano come questi animali rappresentino infatti una meravigliosa e privilegiata possibilità di percepire, come da un’immagine riflessa, ciò che realmente comunichiamo a livello non verbale. Il corsista imparerà anche come implementare progetti educativi a scuola.
Tutto secondo un approccio zooantropologico dove la consapevolezza del fatto che i “contributi d’aiuto” che si rendono disponibili negli interventi assistiti dagli animali sono differenti a seconda delle diverse “dimensioni di relazione” attivate, rende unico il nostro modo di programmare gli interventi, prescriverli e attuarli.
Vai a vedere la struttura del corso alla pagina descrittiva degli interventi di IAA. Approfondisci

Corsi disponibili


  • Corso Propedeutico;
    • Corso Base per Coadiutore del Cane + Corso Avanzato;
      • Corso Base per Coadiutore del Cavallo + Corso Avanzato;
        • Corso Base per Coadiutore dell’Asino + Corso Avanzato;
          • Corso Base per Veterinari Esperti in IAA + Corso Avanzato;
            • Corso Base per Veterinari Esperti in IAA + Corso Avanzato;
              • Corso Base per Responsabile di Progetto/Referente d’Intervento + Corso Avanzato.


              Trova tutti i corsi IAA in partenza

              No events available.


               Contattaci per maggiori informazioni

              info@siua.it
              +39 340 2513890 
              +39 338 7103079