Nell’ambito cinologico, la scuola Siua conduce da anni un lavoro di continua ricerca sulle motivazioni e le tendenze espressive del cane.
In quali circostanze si svolge tale lavoro di investigazione?

Prima di tutto vorrei definirne l’ambito come un non-luogo. Per evitare che si pensi a questo spazio come una sorta di luogo chiuso, un ripostiglio, dove mettere a decantare ciò che si è fatto e conosciuto. Per evitare di pensarlo come un luogo che abbia regole chiare, spazi definiti, alcune opportunità, sì, ma anche troppi vincoli, o che sia di proprietà, tutte caratteristiche che non si addicono alla ricerca scientifica, alla sperimentazione e alla nostra voglia di capire.

Tomas Pirani

Allora meglio incontrarci in un non-luogo!

  • Un non-luogo dove approfondire e dibattere uno degli argomenti chiave dell’appoggio cognitivo zooantropologico.
  • Un non-luogo dove raccogliere le varie attività ed esperienze; per meglio capirle, per trovare varianti applicabili ai singoli casi, per ispirarne di nuove.
  • Un non-luogo dove ricercare ciò che dobbiamo ancora sapere e imparare.

L’intento: quello di sostenere e orientare le varie figure professionali in questo viaggio dentro le motivazioni.
L’impegno: lavorare perché argomenti quali profilo motivazionale, ingaggio motivazionale, coinvolgimento motivazionale, slittamento motivazionale, vengano profondamente compresi da chi lavora con approccio cognitivo, lavorare e impegnarci per elaborare evoluti sistemi di testaggio e valutazione, per renderli facilmente applicabili al quotidiano del professionista in cinologia.
La chiamata: partecipare con la voglia di conoscere di un bambino curioso.

In questo ambito di scambio e continua evoluzione si inserisce il seminario che si terrà il 14 maggio a Bologna presso il centro Naturama e che si intitolerà “Lavorare sulle motivazioni”.

Saranno due giorni dedicati alla valutazione delle predisposizioni motivazionali dei cani, durante i quali Roberto Marchesini ed io analizzeremo come si costruisce l’ingaggio all’interno delle motivazioni, come si utilizzano per aprire nuovi orientamenti e interessi e, quindi, come sviluppare nuove tendenze comportamentali.

Un seminario dedicato al cane, alla valutazione delle sue predisposizioni motivazionali, all’ingaggio e allo sviluppo di nuove tendenze comportamentali

Vi aspettiamo!

Per info e iscrizioni: Lavorare sulle motivazioni, Bologna 14 maggio 2016